lunedì 9 marzo 2015

martedì 3 marzo 2015

Ricette per ragazze che vivono da sole

Vivere da sole è difficile.
Vivere da sole è bello.
Vivere da sole è un’avventura. 


Eccomi con un'altra piccola novità: oggi esce un libro nuovo, un ebook edito da Zandegù (che si può trovare qui) che parla di "Ricette per ragazze che vivono da sole".
E' un progetto a cui tengo particolarmente perché è la seconda volta che mi metto in gioco come autrice (dopo il mitico "Vintagismi") anzi, come co-autrice!
Infatti questo libro di ricette-non-di-cucina-ma-di-vita è scritto a quattro mani con la bravissima e talentuosa Noemi Cuffia.

Ma cos'è? mi chiederete...
E' un libro di ricette per affrontare la vita da sola! Ci troverete le ironiche e poetiche storie di Rebecca alle prese con la vita da freelance e con i metodi non-violenti per far fronte ai ragni, ai silenzi e  ai giorni di pioggia; poi ci sono i fumetti di Camilla che affronta il frigo vuoto, i "simpaticivicini" in compagnia della musica più improbabile e dei libri più amati.

E' un libro ironico e divertente, ma ci ho messo molto di me, delle mie amiche, delle esperienze che ho vissuto e che ho condiviso in quei 3 anni e mezzo in cui ho affrontato questa esperienza straordinaria.
Vi lascio ai balli scatenati di Camilla, che un po' mi somiglia, un po' no.. ma racconta proprio quella sensazione di libertà, paura, divertimento e avventura che alcune ragazze stanno vivendo, alcune ricorderanno e alcune stanno magari per affrontare :)



ps: approfitto delle pagine del blog per ringraziare la mia super co-autrice Noemi: perchè lavorare con un'amica, e un'amica piena di talento come lei è stato bello e divertente: "leggero" come direbbe il suo idolo Calvino.



martedì 17 febbraio 2015

lunedì 16 febbraio 2015

lunedì 13 ottobre 2014

Donne! Un librino nuovo: "Se mi lascia non vale.."

Alt, questa volta si parla di uomini! Anzi, peggio! di EX...Anzi peggio, di ex che ti hanno lasciata, con un messaggio, con una "pausa di riflessione", con una strategica ritirata verso l'infinito e oltre...

Come fare a districarsi nella giungla dei temibili lasciatori? Come fa una giovane fanciulla a rimettere insieme i cocci del suo cuore infranto dopo aver incontrato un temibile scaricatore fuggitivo? Ci ha pensato Valentina Stella che ha scritto una vera e propria guida (pubblicata da Zandegù) catalogandoli in 9 spassose categorie.. e io che c'entro? E io li ho illustrati! Con gran divertimento :)

Leggere il libro di Valentina per me è stato come sedersi a bere qualcosa con l'amica più scatenata, e ascoltare i racconti delle sue (dis)avventure sentimentali per farsi una risata insieme perché l'ironia salva da ogni disperazione, si sa.

E poi, come dice saggiamente la madre della protagonista: c'è sempre un vero Gentiluomo che ti aspetta dietro l'angolo...

Insomma qui c'è un po' di tutto: molto amore e molte lacrime, molte ingenuità da adolescenti e scottature di fanciulle in fiore.. Si ride dei ragazzi che ti mollano lì, in ciabatte, il giorno del tuo compleanno, ma anche delle ragazze che, a volte, si incaponiscono proprio con un "Mr Big" che si vede lontano un miglio che non ti vuole portare all'altare...

Dove si trova questo ebook tutto rosa? Qui!
E quando esce? Ma oggi ovviamente!
Pausisti in ciabatte! Aiuto!

illusionisti: tutti charme e abilità soprannaturali!



martedì 7 ottobre 2014

parliamo di Birra(!)

il glorioso fronte
Una delle cose che mi contraddistingue è una sincera vocazione alla moderazione salutista: anche quando ero ggiovane mangiavo poco, bevevo niente, dormivo tanto e continuo gioiosamente a fare così perché non siamo tutti uguali e per alcune persone il trip sono le asana dello yoga e per altre la corsa all'ultimo devastante shottino; l'importante è saperlo e perseguire felicemente le proprie gioie della vita.
Ma quest'estate mi è stato chiesto di creare una etichetta per una birra artigianale intitolata all'eroe valdese Giosuè Janavel "il leone di Rorà" e con somma gioia, a parte rappresentare il suddetto Gianavello ho potuto fare tutto di testa mia.
Ed eccola la mia etichetta! Vi dirò questa victorian bitter non è niente male e ogni tanto fresco fresco un mezzo calice me lo bevo anche io, Prosit!
(uh! specifico: la Janamel è una produzione privata e ahimè non è in vendita)
 il retro della bottiglia :)