martedì 18 maggio 2010

salone e salotto


Salone perchè domenica sono stata al Salone del libro (appunto) per la presentazione del mio ultimo libro ed è stato carino ed emozionante e anche faticosissimo.
Momento clou della giornata: io che comincio il mio intervento (immaginate: il micorfono, il nome sulla targhetta, la bottiglietta d'acqua, il vestito da meringa, tutto perfetto no?)e nella sala adiacente un enorme geronimo stilton di peluche che comincia a far partire la musichetta zum-zum parapà in modo da coprire la mia (già pigolante) vocina... Hehe Cose che capitano, ma anche necessarie a sottolineare il lato buffo del prendersi troppo sul serio :)a me scappava un po' da ridere a dire il vero e anche alla platea, mi sa.
Salotto perchè l'immagine che vedete è un piccolo quadro che ho fatto qualche mese fa da appendere in salotto. Mi piace ancora perchè quella bambina ha la faccia di chi accetta la vita come viene, che è proprio come mi sento io adesso.

6 commenti:

  1. che emozione!!!
    ma come sarebbe "vestito da meringa"??

    RispondiElimina
  2. mi dispiace tanto non esserci stata :( ma questo piccolo racconto rende proprio bene l'idea! E che carina la bambina, con quel suo sguardo "e vabè" he he

    RispondiElimina
  3. @ emma: Si! una grandissima emozione...hehe il vestito da meringa è quello delle grandi occasioni! (un modo di dire che ho coniato anni fa in piena idiosincrasia per l'eleganza.L'insofferenza è passata il modo di dire no :))

    @noemi: tesora tu eri lì in ogni momento di crisi artistic-depressiva!hai consigliato-consolato e rapezzato...in un modo o nell'altro c'eri!

    RispondiElimina
  4. Your art is magnificent! I am in love with your style!!

    RispondiElimina
  5. thank you so much Michelle! I've seen your blog too and WOWWWW amazing!

    RispondiElimina
  6. omg thank you so so so much!

    RispondiElimina